INQUINAMENTO

Augusta, don Prisutto: nuova lettera a Mattarella

di

AUGUSTA. Sono 790 i nomi dei morti augustani di cancro letti, ad uno ad uno, dall'arciprete don Palmiro Prisutto sabato sera, durante la diciannovesima messa per i morti di cancro di Augusta celebrata in Chiesa Madre. Di mese in mese si allunga la personale lista, acquisita nei mesi scorsi anche dalla Procura di Siracusa, che il coraggioso prete che si batte contro l'inquinamento ambientale sta redigendo da quasi due anni a questa parte e che ha letto dall'altare sabato sera insieme all'ultima lettera inviata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il Capo dello Stato è già stato invitato a presenziare ad una delle messe da don Palmiro Prisutto, ma non è mai venuto finora ad Augusta, non sorprendendo l'arciprete che se ritiene ”giusto e doveroso” che un presidente della Repubblica presenzi a ricorrenze o a funerali di vittime di guerra, mafia, terrorismo o calamità sottolinea però ”se ad altre richieste proposte dal basso - aggiunge - non ci si degna neanche di rispondere si corre il rischio di considerare secondarie altre vittime, come se ci fossero vittime di serie A o di serie B a seconda della latitudine o della ragion di Stato”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook