TRIBUNALE

Siracusa, uccise il cognato: il pm chiede condanna a 9 anni e 4 mesi

SIRACUSA. La condanna a nove anni e quattro  mesi di reclusioni per omicidio volontario è stata chiesta dal  Pm Maurizio Musco al Gup di Siracusa, Giuseppe Tripi, a  conclusione della requisitoria del processo, col rito  abbreviato, a Carmelo Basile, accusato di avere ucciso, il 5  gennaio del 2006, suo cognato, Salvatore Cottonaro.     I difensori delle parti civili costituite, le due figlie  della vittima, tutte presenti in aula, gli avvocati Angela  Giunta e Graziella Coco per Giulia Cottonaro e l'avvocato  Giuseppe Lipera per Elena Cottonaro si sono associati alla  richiesta del Pm sollecitando anche il risarcimento dei danni  morali e materiali.  Il processo è stato rinviato per la  discussione del difensore dell'imputato alla prossima udienza,  fissata per il 18 gennaio 2016.

Carmelo Basile, accusato di eccesso di legittima difesa, era  stato assolto dal Tribunale di Avola. La sentenza è stata  impugnata dalla Procura generale di Catania e la terza Corte  d'appello etnea, il 5 aprile 2013, ha annullato la decisione del  Tribunale di Avola e riqualificato l'accusa in omicidio  volontario. Il processo non si celebra davanti alla Corte  d'assise di Siracusa per la richiesta dei difensori dell'  imputato di accedere al rito abbreviato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook