POLIZIA

Pachino, l'acquisto online risulta una truffa

di

PACHINO. Aveva comprato su un sito internet due porte in vetro con telaio in alluminio. Sarebbero servite per ristrutturare la sua abitazione, a Pachino, ma dopo aver pagato, 500 euro, il suo venditore si è volatilizzato. Sono stati gli agenti del commissariato di polizia a rintracciare C.C., 35 anni, originario di Napoli, che è stato denunciato con l' accusa di tuffa telematica. La vittima, una donna, era stata raggirata appena una settimana fa ed è stata lei stessa, dopo aver compreso che la merce non le sarebbe mai arrivata, a recarsi dai poliziotti.

Si era «invaghita» di quelle porte, che sarebbero state perfette per la casa dei suoi sogni: avrebbe anche calcolato le misure e dopo averne discusso in famiglia aveva deciso di concludere l' affare. E così ha contattato il proprietario di quella merce ed avrebbero concordato la cifra, che, nella valutazione della donna, sarebbe stato conveniente. L' accordo prevedeva che la vittima versasse il denaro nella posta pay del venditore e così è stato ma, di punto in bianco, il trentacinquenne è sparito, non prima, però, di mettersi il denaro in tasca.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X