LAVORO

Forestali sul piede di guerra: protesta a Sortino

di
Esaurite le risorse assegnate ai distretti della provincia mentre si attendono gli altri fondi dal Cipe. Annunciate manifestazioni pure a Palazzolo e Buccheri

SORTINO. Forestali di nuovo sul piede di guerra: chiusi e sospesi da sabato i cantieri che hanno occupato circa 1250 lavoratori tra antincendio e manutenzione in queste settimane. A denunciarlo Domenico Bellinvia, segretario provinciale della Flai - Cgil, Giuseppe Linzitto, rappresentante provinciale di Fai - Cisl, Gianni Garfì responsabile provinciale di Uila - Uil per il settore Forestale, dopo la disposizione del dirigente provinciale dell'Azienda foreste.

«La decisione - spiegano i rappresentanti del sindacato - scaturisce dal fatto che si sono esaurite le risorse assegnate alla provincia nella legge regionale di poche settimane fa che, su un fronte comune di circa 17 milioni di euro, andavano a Siracusa due tranche di 320 e 570 mila euro, somme che hanno consentito fino ad oggi di far lavorare per 9 giorni i circa 810 lavoratori della manutenzione e per 3 giorni anche i circa 450 lavoratori dell'antincendio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X