INDAGINI

Banda clona carte di credito a Siracusa, inchiesta

di

SIRACUSA.Un giro di carte clonate è stato scoperto dalla Procura che ha aperto un’inchiesta per truffa. Sono circa 70 i casi che sono finiti sul tavolo dei magistrati, Francesco Paolo Giordano e Fabio Scavone, titolari del fascicolo aperto poco dopo la segnalazione al «Nit», Nucleo investigativo telematico, di tre vittime. Agli inquirenti hanno raccontato che il loro conto in banca era misteriosamente più ”povero”.

Non mancavano tantissimi soldi, forse un centinaio di euro per ciascuno, e non appena hanno concluso la loro testimonianza gli investigatori hanno intuito quasi subito di essersi imbattuti in un caso di carte clonate. Sono stati avvertiti gli istituti di credito, presso i quali quei tre detenevano i loro risparmi, che avrebbero, dunque, paralizzato i conti in attesa di una schiarita. E soltanto gli investigatori avrebbero potuto darla ma quegli episodi, ai danni di tre residenti della città, hano tracciato un sentiero verso i responsabili di questa raggiro.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X