COMUNE

Noto, è ancora scontro sul piano regolatore

di

NOTO. Un piano regolatore condiviso dalle categorie operanti in città. «Dopo trent'anni di assenza di uno strumento di pianificazione del territorio, e a dieci anni dall'approvazione del precedente piano di massima, è iniziata l'attività di coinvolgimento dei cittadini e di quanti sono portatori di interessi».

È soddisfatto il sindaco Corrado Bonfanti secondo cui «Nessuna soluzione è preclusa: con il confronto e il dialogo otterremo eccellenti risultati. Durante il recente incontro pubblico con la terza Commissione consiliare è stato distribuito ai presenti un questionario, scaricabile anche dalla pagina del portale web del Comune, che permetterà di inoltrare analisi e consigli». Discussione aperta, ma per Bonfanti ci sono anche punti fermi «legati alle direttive generali licenziate dal consiglio comunale con propria delibera, il piano di massima da portare in aula entro il prossimo gennaio e la valutazione ambientale strategica da definire prima di aprile». Insomma, il Prg dovrà essere presentato in consiglio entro il 2016.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook