TRIBUNALE

Omicidio Eligia, l’avvocato Scuderi: «Temo per Christian»

di

SIRACUSA. «C’è un clima sociale assai ostile nei confronti di Christian tale da rendere difficile una sua detenzione ai domiciliari». Lo afferma Aldo Scuderi, legale di Christian Leonardi, indagato dalla Procura per l’omicidio di Eligia Ardita, l’infermiera trovata senza vita nell’appartamento della coppia, in via Calatabiano, la notte del 19 gennaio scorso.

Il nuovo interrogatorio
Il disoccupato è in cella, nel penitenziario di contrada Cavadonna, da ormai un mese e nelle prossime ore sarà interrogato, ancora una volta, dal capo della Procura, Francesco Paolo Giordano, e dall’aggiunto, Scavone, con cui l’avvocato dell’indagato ha avuto un colloquio nei giorni scorsi al palazzo di giustizia di viale Santa Panagia. «Ho parlato con il magistrato – dice l’avvocato Aldo Scuderi - e naturalmente non posso svelare i contenuti di ciò che ci siamo detti ma posso dire che restiamo a disposizione degli inquirenti. Credo che l’interrogatorio dovrebbe avvenire nei prossimi giorni ma non è affatto vero che abbia lanciato un appello a Christian. Se avrà delle cose da dire o a aggiungere sono certo le farà».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook