conti regione, Siracusa, spesa, Alessandro Baccei, Giancarlo Garozzo, Siracusa, Politica
SIRACUSA

Regione, Garozzo: "Baccei ha salvato i conti ma si rischia di andare al voto"

SIRACUSA. «L'assessore Alessandro Baccei, attraverso precisi correttivi e una attenta spending review è riuscito a salvare i conti della Regione». Lo dice il sindaco di Siracusa e dirigente nazionale del Pd Giancarlo Garozzo.

«Nel 2015 - aggiunge Garozzo -, quando grazie al concorso del governo guidato da Matteo Renzi furono salvati i conti della Regione, si acconsentì a utilizzare per pagare gli stipendi una parte delle risorse destinate agli investimenti. Questa strada per il 2016 non è più percorribile per due ragioni - aggiunge Garozzo -: la prima è che lo sviluppo della Sicilia non può più attendere; la seconda è che purtroppo il presidente della Regione, e in questo si è distinto, ha dato scarsa prova di sè in alcuni passaggi importanti e sui quali c'era grande attenzione.

Mi riferisco alla riforma delle Province o alla legge sull'acqua pubblica, sulla quale i rilievi di incostituzionalità sollevati da Roma rimandano alle stesse perplessità espresse dell'assessore
Vania Contraffatto; dubbi non ascoltati perchè si decise di percorrere la strada della demagogia, malattia che affligge il governatore e qualche parlamentare all'Ars.

Se il gioco è scaricare sul governo nazionale colpe che sono di altri, noi prendiamo le distanze», sottolinea Garozzo secondo cui «le dichiarazioni di totale sfiducia nei confronti di Baccei da parte di Crocetta, rischiano di aprire l'orizzonte alle elezioni anticipate. La sensazione è che si sia rotto l'accordo che sta alla base del Crocetta ter e che si stia giocando una partita stucchevole e demagogica nei confronti del governo nazionale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati