CARABINIERI

Priolo, atti sessuali su una bimba: arrestato

di
L’inchiesta è scattata dopo la denuncia della madre preoccupata dai cambiamenti d’umore dopo i momenti di svago: l’uomo le avrebbe offerto soldi e regali

PRIOLO GARGALLO. Con il pretesto di accompagnare il proprio cagnolino al parco avrebbe avvicinato una bambina di appena 9 anni, che nello stesso giardino pubblico si recava ogni pomeriggio con il proprio barboncino e, dopo essersi conquistato la fiducia della piccina, mostrandosi gentile e premuroso offrendole patatine e caramelle, avrebbe svelato il proprio volto reale avanzando nei confronti della minorenne le sue più turpi attenzioni di natura sessuale. Un gioco sporco e sottile andato avanti per sedici giorni a cui i carabinieri della stazione di Priolo hanno posto fine ieri con l'arresto del presunto pedofilo.

Ai domiciliari è stato posto un uomo di 73 anni, Giuseppe Gentile, originario di Priolo, dove risiede. L'uomo è stato raggiunto nella sua abitazione dai militari dell'Arma che gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare, con contestuale ammissione al beneficio degli arresti domiciliari per ragioni di età, firmata dal gip del tribunale di Siracusa su richiesta dei magistrati della Procura della Repubblica, con l'accusa di atti sessuali con minorenne aggravati. Il periodo a cui fa riferimento l'indagine è compreso tra l'11 e il 26 settembre scorsi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X