IL CASO

Siracusa, la Regione chiede un milione per i rifiuti: pronto il ricorso al Tar

SIRACUSA. La Regione chiede oltre un milione di euro per la differenziata ferma al palo e il Comune presenta ricorso al Tar di Palermo. Ha deciso di rivolgersi al tribunale amministrativo regionale, il Vermexio, dopo che il presidente della Regione Rosario Crocetta ha deciso di firmare un’ordinanza per penalizzare tutti i comuni che nel 2015 non raggiungeranno il 36 per cento di raccolta differenziata. Una decisione che per il Comune significherebbe un esborso di 1 milione 175 mila euro da recuperare, si legge nella determina sindacale, ”nel piano economico finanziario della tassa sullo smaltimento dei rifiuti interamente a carico dei cittadini”. Di fatto, insomma, se il Comune dovesse realmente pagare questo tributo, potrebbero esserci rincari della «Tari».

Il Vermexio, però, non ha alcuna intenzione di accettare passivamente quanto chiesto dalla Regione e per questa ragione è stato presentato ricorso al Tar di Palermo. «Il presidente della Regione - ha spiegato Pierpaolo Coppa, assessore comunale all’Ambiente - ha esercitato un potere che non possiede e che spetta all’assemblea regionale. Di fatto, con una ordinanza ha imposto un tributo per il conferimento in discarica nei confronti di quei comuni che non raggiungeranno la quota stabilita di raccolta differenziata, il 36 per cento. Noi però riteniamo che non rientri nelle sue competenze imporre questo tributo».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X