SERIE D

Il Siracusa rovina la festa ai tifosi dello Scordia

di
Aretusei subito scatenati. Apre le danze Catania al 24’, Dezai allunga dopo 10’. Nella ripresa una timida reazione

SCORDIA. Troppo forte (anche in dieci) il Siracusa di Sottil per la capolista Scordia che deve cedere il passo davanti ad un «Binanti» tutto esaurito per la prima, a porte aperte, dopo la querelle sull’agibilità delle tribune.

Primo tempo ricco di emozioni con gli ospiti nettamente più in palla rispetto a uno Scordia un po’ molle a centrocampo ma molto attento in difesa. Il primo tiro in porta della partita, però, è di Desi che costringe Santamaria alla deviazione in angolo. La risposta degli aretusei non si fa attendere troppo e al 5’ è Dezai a penetrare in area ma De Miere è attento e devia in angolo. Al 14’ Corona prova a scuotere i suoi con un’azione personale in area ma è sfortunato e nel rimpallo con il difensore avversario tocca la palla sul fondo. Al 22’ ospiti ancora pericolosi questa volta con Crocetti che prova il tiro in corsa ma Fecarotta è bravo a deviare in angolo. È il preludio al gol del vantaggio azzurro siglato al 24’ da Catania che porta a termine una splendida azione corale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X