GUARDIA COSTIERA

Ritrovato a Portopalo di Capo Passero il cadavere di un marittimo: indagini

Siracusa, Cronaca

PORTOPALO DI CAPO PASSERO. Il cadavere del comandante del Motopesca «Giulia Rana» di Molfetta è stato recuperato oggi a circa 28 miglia nautiche sud-est da Portopalo di Capo Passero da una delle motovedette della Capitaneria di porto di Siracusa e trasferito nel Porto di Siracusa.  Per tutta la mattina due mezzi navali (CP 304 e CP 537) e un mezzo aereo (ATR 42 della Guardia Costiera) decollato dalla base del 2 Nucleo Aereo Guardia Costiera Catania Fontanarossa erano stati impegnati nelle operazioni di ricerca del marittimo O.M. in seguito alla richiesta di soccorso lanciata dall'equipaggio dello stesso motopeschereccio.

Il corpo senza vita del comandante è stato avvistato dopo due ore dall'Atr 42. La Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo, senza indagati, sulla morte del comandante del peschereccio 'Giulia Ranà, delegando le indagini alla guardia costiera. Il procuratore Francesco Paolo Giordano e il sostituto Marco Di Mauro hanno disposto, come atto dovuto, che sia eseguita l'autopsia, anche se il decesso sembra sia avvenuto per annegamento. Secondo una prima ricostruzione l'uomo è caduto in mare mentre il peschereccio era in navigazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati