CARABINIERI

Litigi e coltellate fra vicini, ore «calde» a Noto

di
L’episodio è avvenuto nelle palazzine di piazza Simon Bolivar e sarebbe solo l’ultimo di una lunga serie. Uno dei due contendenti è finito all’ospedale

NOTO. Non si stimavano, anzi, da quello che sono riusciti a sapere i carabinieri, i rapporti tra due vicini, entrambi quarantenni, erano ai ferri corti. La loro convivenza tra le palazzine ricavate a piazza Simon Bolivar, a Noto, era abbastanza difficile per via di alcune incomprensioni personali che, con il passare del tempo, si sono sedimentate nel loro animo.

L’ultimo scontro è avvenuto nella mattinata di domenica, quasi improvvisamente, quando uno dei due, poco dopo essere sceso dall’auto, sarebbe stato raggiunto da una valanga di parole, che, a parere dei carabinieri della Compagnia di Noto, non erano affatto dei complimenti.

A quanto pare, sarebbe bastato uno sguardo, un’occhiataccia a far scoppiare la scintilla, che ha rischiato di creare un grosso guaio: uno dei contendenti, secondo quanto emerso nella ricostruzione delle forze dell’ordine, è stato ferito con un coltello ad un fianco. È stato costretto a fare ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale Trigona di Noto ma le sue condizioni, al termine degli accertamenti, sono ritenute buone.

Ha riportato una lesione giudicata guaribile in pochi giorni e così non è stato necessario il suo ricovero ma era abbastanza nervoso quando è stato ascoltato dai carabinieri di Noto che hanno avviato un’indagine per ricostruire con esattezza la dinamica dello scontro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook