augusta, centro d'identificazione, hot-spot, immigrazione, porto, sbarchi, unione europea, Siracusa, Cronaca
IMMIGRAZIONE

Augusta, coro di no contro il centro d'identificazione dei migranti

di
L'hot-spot viene giudicato «incompatibile» dal comitato portuale e dal commissario dell’Autorità, Alberto Cozzo

AUGUSTA. "Realizzare un "hotspot", ovvero un centro permanente per l'identificazione dei migranti all'interno del porto commerciale di Augusta è incompatibile con la pianificazione strutturale della rada megarese e con il suo sviluppo".
È quanto hanno ribadito il comitato portuale durante l'ultima recente riunione e il commissario dell'Autorità portuale, Alberto Cozzo dopo la richiesta del nulla osta a realizzare l'opera avanzata al ministero delle Infrastrutture da parte del prefetto Mario Morcone, capo del dipartimento Immigrazione del ministero dell'Interno, che nei mesi scorsi aveva anche visitato il porto e la tendopoli della Protezione civile allestita per la prima accoglienza dei migranti. Pur fatti salvi i doveri di accoglienza sia il comitato che il commissario hanno assunto una posizione comune esprimendo, anche in una lettera inviata dal commissario al ministero delle Infrastrutture, forti dubbi e perplessità sull'ipotesi che all'interno del perimetro della rada possa nascere uno dei sei centri di identificazione permanenti in Italia, che il ministero dell'Interno intende realizzare da qui a breve.
Per il comitato e per Cozzo, che ha suggerito di spostare l'"hotspot" fuori dal porto, nella zona ex Asi, ad esempio dove ci sono tanti capannoni dismessi e non utilizzati, sarebbe infatti un controsenso che da un lato la Comunità europea finanzia importanti e multimilionari interventi di adeguamento delle banchine per le attività di sviluppo commerciali mentre dall'altro alcune di queste banchine vengono utilizzate per l'accoglienza dei migranti.
"Inoltre - aggiunge Cozzo- si porrebbe il problema della sicurezza perchè si verrebbe a creare una zona franca dai controlli, incompatibile con il regime di sicurezza che connota il porto".

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati