LE INDAGINI

Omicidio di Eligia Ardita, convalidato l'arresto del marito

SIRACUSA. Il gip del Tribunale di Siracusa Michele Consiglio ha convalidato questa mattina il fermo per omicidio volontario aggravato di Christian Leonardi, 40 anni, accusato di avere ucciso la moglie Eligia Ardita, 35 anni, infermiera, il 19 gennaio scorso. La donna era incinta di una bimba di 8 mesi. L'udienza è durata circa due ore. Leonardi, dopo circa otto mesi, dopo le prove ritrovate dai Ris di Messina nell'appartamento della coppia, aveva confessato l'omicidio agli inquirenti che lo avevano messo alle strette.

Secondo quanto il marito, che nei giorni scorsi ha confessato l'omicidio, avrebbe ricostruito ai magistrati il 19 gennaio scorso Eligia invita a cena i genitori. Intorno alle 21.30 gli ospiti vanno via e Christian Leonardi manifesta l'intenzione di uscire e raggiungere gli amici. La donna insiste affinchè resti a casa. Ne nasce un alterco che degenera: l'uomo la colpisce al capo, le tappa la bocca; la donna vomita, perde i sensi e va in arresto cardiaco. Lui la trascina sul pavimento e poi la adagia sul letto.

Ripulisce tutto e solo dopo un'ora chiama il 118. I sanitari corrono verso l'ospedale per tentare almeno di salvare la bambina con un cesareo. Ma non c'è niente da fare. I vicini di casa che sentono le urla non chiamano la polizia, forse perchè abituati a situazioni come quella. È quanto sarebbe accaduto otto mesi fa nell' appartamento di via Calatabiano, a Siracusa, dove è morta la giovane infermiera.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook