ERA DI AVOLA

Muore 45 giorni dopo il parto, mistero all'Umberto I di Siracusa

di

A fine agosto invece un'improvvisa febbre alta l'aveva costretto al ricovero prima all'ospedale di Avola e poi di nuovo all'Umberto I di Siracusa, e poi in un ospedale di Catania

Umberto I, Siracusa, Cronaca

AVOLA. Partorisce una bambina e a distanza di un mese e mezzo muore dopo avere contratto, secondo le prime indicazioni date dai familiari, un’infezione. Vittima è una giovane mamma di Avola, Lucia Portuesi, ma tutti la chiamavano Valentina, 31 anni, abitante in via Verga, deceduta improvvisamente e per cause ancora da accertare nelle prime ore di ieri nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Umberto I di Siracusa, dove era ricoverata dall'inizio del mese, tenuta dai medici in stato di coma farmacologico.

Una morte che ha lasciato nella disperazione i familiari, ormai certi che la donna fosse in netto miglioramento tanto che, raccontano i parenti, i medici avevano assicurato che avrebbero tolto i sedativi riportando la paziente nel reparto di ostetricia. In quel reparto dove il 30 luglio scorso la giovane vittima aveva partorito la bambina.

A fine agosto invece un'improvvisa febbre alta l'aveva costretto al ricovero prima all'ospedale di Avola e poi di nuovo all'Umberto I di Siracusa, e poi in un ospedale di Catania per mancanza di posti in Rianimazione dell'Umberto I. Qualche settimana fa era stata trasferita di nuovo a Siracusa, e venerdì scorso ai familiari i medici pare avessero annunciato per ieri il trasferimento nel reparto di Ostetricia.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati