COMUNE

Bollette idriche a Siracusa, l’opposizione: «Stop ai pagamenti»

di

I consiglieri di Ncd e Fratelli d’Italia insorgono e chiedono chiarimenti. Castagnino, Alota e Vinci: «Ci sono errori nella definizione degli importi da pagare»

acqua, bollette siracusa, Siracusa, Politica

SIRACUSA. La sospensione dei pagamenti delle bollette idriche in attesa di «chiarire tutti gli aspetti della questione». Ad accendere i riflettori sui versamenti per i consumi idrici sono stati i consiglieri comunali Salvo Castagnino, Fabio Alota e Cetty Vinci che hanno presentato la proposta inserita all’ordine del giorno del consiglio comunale.

L’assemblea presieduta da Leone si sarebbe dovuta riunire questa sera, a partire dalle 18,30 nell’aula «Vittorini» di Palazzo Vermexio ma dopo la proclamazione del lutto cittadino per la morte di Michele Assente e Salvatore Pizzolo, i due operai della ditta «Xifonia» che hanno perso la vita mercoledì scorso dentro un serbatorio di etilene dell’impianto ex «Icam» di Melilli, la seduta è stata rinviata a data da destinarsi.

I tre consiglieri di opposizione sollecitano chiarimenti sulle somme inserite nelle bollette recapitate nelle abitazioni dei siracusani. «Ci sono bollette non chiare - sostiene Castagnino - perché non si capisce bene quali criteri la ditta che gestisce il servizio idrico abbia usato per definire gli importi da pagare». Per il consigliere comunale l’aspetto principale da chiarire è quello legato ai mesi di copertura del servizio.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati