LA PROPOSTA

Cava Grande, Gal Eloro: «Diventi sito Unesco»

di
Critiche anche sulla gestione dell’area. «Tanti turisti sono costretti a tornare indietro a causa della chiusura della riserva»

SIRACUSA. "Il consorzio Gal Eloro già nel marzo dello scorso anno si è fatto promotore di una proposta per la predisposizione da parte dei territori dei comuni di Avola, Noto, Pachino, Portopalo, Rosolini e Siracusa di inserimento nella rete mondiale delle Riserve della biosfera Unisco, sia di Cava Grande del Cassibile che di altri siti naturali e archeologici ritenuti importanti e meritevoli di essere inclusi nella World heritage list, quale patrimonio dell'Umanità".

Non è una persona che vende fumo, anzi si arrabbia quando gli altri lo fanno, il presidente del Gal Eloro Vincenzo " Jano" Dell'Albani, avolese, ex sindaco di Avola, pronto a dimostrare con documenti alla mano che è stato il Gal Eloro ad avviare il percorso della candidatura contattando i sindaci a marzo del 2014, la Regione e persino esperti romani per fare inserire sia Cava Grande del Cassibile che altri siti naturali nel programma Mab ( Man and Biosfere) dell'Unesco.

Richiesta di istituire una " Riserva della Biosfera" che già nel luglio del 2014 ha ottenuto il parere favorevole quale proposta meritevole dal capo di gabinetto dell'assessorato regionale Territorio e Ambiente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X