di

Occhi verdi e sorriso magnetico: Anna Passalacqua è Miss Sicilia - Foto

Enlarge Dislarge
13 / 14
Roberta Tranchina
Roberta Tranchina

NOTO. Marsalese, occhi verdi, 19 anni, un coinvolgente sorriso che pare stampato sulle labbra, diplomata da poco al liceo delle scienze umane, frequenterà la facoltà di criminologia a Chieti. Questo è il breve identikit di Anna Passalacqua, eletta a Noto “Miss Sicilia 2015” sullo straordinario scenario di Piazza del Municipio, nella serata organizzata dal responsabile di Miss Italia per la Sicilia Ovest, Salvo Consiglio. Per Anna prima lo stupore, poi le lacrime, infine la solita allegria ad indicare il massimo grado della sua felicità “per qualcosa che non mi aspettavo assolutamente. Adesso porterò il mio sorriso a Jesolo. E’la base portante della mia personalità, qualcosa che ho dentro e di cui non posso fare a meno”. Anna aveva già conquistato il 12 agosto a Selinunte le prefinali nazionali con la fascia di “Miss Eleganza Sicilia Ovest” e a Noto  è riuscita a compiere il miracolo in maniera splendida conquistando tutti grazie ad un misto di bellezza e straordinaria semplicità, per il suo modo di porgersi senza fronzoli portando una ventata d’allegria in ogni momento.

La sua elezione decretata da una giuria presieduta da Clarissa Marchese, Miss Italia in persona, ha lasciato spazio alla seconda classificata della finale di Selinunte, la campobellese di 23 anni Stefania Nastasi  che ha coperto il posto vacante lasciato dalla neo “Miss Sicilia” e sarà pure a Jesolo dall’ 1 al 4 settembre. Per Anna Passalacqua un eccezionale doppio successo al primo anno di Miss Italia “una vittoria che dedico interamente alla mia famiglia”. La più bella della Sicilia è campionessa regionale di danza moderna. Odia la falsità. Si diletta in cucina e va matta per i dolci. Ha sempre con se un bigliettino dei Baci Perugina, diventato il suo portafortuna. C’è scritto che con i piccoli passi si ottengono grandi risultati. Lei ne ha già fatti due molto grandi. A Noto la piazza era piena di gente. Uno spettacolo degno di tal nome con due realtà a confronto: l’arte e la bellezza. E alla fine come sempre hanno vinto entrambe al cospetto di un pubblico che ha assisitito ad una manifestazione presentato da Chiara Vinci (Miss Kia 2014) e Antonello Consiglio che ha offerto notevoli emozioni grazie anche alla bravura degli ospiti intervenuti. Per Clarissa Marchese “è stata una serata stupenda in tutti i sensi. Le ragazze erano tante e tutte preparate però alla fine contano i numeri e ha vinto una ragazza meritevole.

Alla fine sono soddisfatta”. Riguardo alla corona che tra poco lascerà Clarissa ha dichiarato che “un anno di Miss Italia va bene. Questa corona è molto impegnativa e tenerla un giorno in più forse sarebbe difficile da sostenere. In tutto il periodo in cui l’ho portata ho fatto tante cose belle secondo i miei progetti”. E sul futuro ha fatto intendere che “il cinema è il mio nuovo impegno con probabili spostamenti lontano dall’Italia ma tutto è ancora da definire”.  Le altre otto prefinaliste della Sicilia Ovest sono: le palermitane Emmanuela Bulino (Miss Cotonella), 18 anni, Federica Sgroi (Miss Cinema), 19 anni e Valentina Gambone (Miss Equilibra), 22 anni; Federica Vagante (Miss Compagnia della Bellezza), diciannovenne di Misilmeri; Roberta Tranchina (Mis Lotto Sport), 22 anni, di Trapani; Natalia Spinello (Miss Miluna), 19 anni di Pozzallo (RG);  Maria Amato (Miss Kia), 18 anni di Avola (SR) e Noemi Polizzi (Miss Rocchetta Bellezza), 20 anni, di Mazara del Vallo. Per la circoscrizione Est della Sicilia vanno alle prefinali le messinesi Martina Valenti (Miss Equilibra Sicilia), Valeria Tomaso (Miss Rocchetta Bellezza), Asia Galvagno (Miss Compagnia della Bellezza); le catanesi Lucila De Luca (Miss Sport Lotto), Lorena Grisafi (Miss Miluna), Chiara Pistorio (Miss Kia), Chiara Giuffrida (Miss Eleganza) e altre due ragazze per eventi in corso di svolgimento. A loro si aggiunge  la marsalese Giulia Accardi di 23 anni tra le vincitrici del concorso “Le Curvy di Miss Italia” scelte dal popolo del Web sul sito del concorso.

© Riproduzione riservata