Da Siracusa fino all'Expo di Milano in bici, la sfida in 18 tappe di un disabile siciliano - Le foto

«Se ci diamo un obiettivo tutti possiamo farcela. La vera forza, quella che davvero può superare tutti gli ostacoli, non è quella fisica ma quella della volontà e caparbietà». Questo il messaggio che Samuel Marchese ha portato all'Expo, varcando i cancelli insieme all'amico Martino Florio, dopo un viaggio in handbike lungo ben diciotto tappe, partendo da Siracusa lo scorso 15 luglio per risalire la penisola sino a Milano.

Secondo Samuele «la disabilità non esiste», e in riferimento al tema espositivo, dice: «Il cibo è vita e la vita è gioia. Anche con le difficoltà si può e si deve vivere in maniera positiva». Ad accompagnarli nel viaggio i «Freedom Angels», amici e sostenitori, tutte persone diversamente abili, sulle loro hand-bike o su tandem per i non vedenti, e Freedom, il cane di Samuel.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook