IL PROVVEDIMENTO

«Pericoli per i residenti», chiusa la fiera di Noto

di

Il mercato settimanale si svolge da oltre vent’anni e coinvolge trentasette ambulanti. Tante le segnalazioni al Comune

fiera, mercatino, noto, Siracusa, Cronaca

NOTO. «Serio pericolo per l'incolumità di residenti, avventori e cittadini che la frequentano»: con questa motivazione, a seguito di un capillare controllo del comando dei Vigili urbani, diretto dal dirigente Rosario Tona, il sindaco Corrado Bonfanti ha sospeso a tempo indeterminato il mercato settimanale del lunedì che da più di un ventennio si tiene nella parte alta della città, tra le vie Genovesi, Littara, Amari, e zone limitrofe.

L'ordine di sbaraccare, e anche subito, è stato notificato ai trentasette ambulanti che fino a qualche giorno fa avevano il loro posteggio nell'area utilizzata per la fiera. Spazio scomodo e insicuro: il rapporto della polizia municipale è finito sul tavolo del primo cittadino ieri l'altro, e subito è scattato il pesante provvedimento dovuto anche ”alle strette strade della zona che non consentono, in casi di emergenza o calamità naturali, il normale accesso ai mezzi di soccorso”.

Trentasette bancarelle disposte lungo cinque, sei strade anguste e strette del popoloso quartiere di Noto Alta, ”mentre - osservano con un pizzico di rabbia alcuni residenti - sulla scelta del sito, almeno da parte di chi vive in questa area, non c'è mai stato il pieno consenso”.

A convincere il sindaco alla decisione di sospendere il mercato anche le decine di segnalazioni e lamentele di cittadini e residenti della zona: «Siamo stanchi di registrare episodi di malcostume».

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati