SICUREZZA

Alcol e cocaina, scatta l'allarme a Siracusa

di
Forte aumento del numero dei giovani fermati alla guida sotto l’effetto di stupefacenti. Capodicasa: «Incremento preoccupante, nessuna tolleranza»

SIRACUSA. Una vera e propria impennata dei giovani che fanno uso di cocaina, spesso mischiandola con alcol. È il dato più preoccupante che emerge dai controlli serrati che gli agenti della polizia stradale, spesso insieme ai medici dell’Azienda sanitaria provinciale, stanno effettuando a partire dal mese di giugno.

Un’attività che, anche dopo gli episodi drammatici accaduti in tutta Italia, è stata ulteriormente incrementata per cercare di porre un freno agli incidenti stradali e ridurre quanto più possibile il numero di giovani che si mettono alla guida dopo aver bevuto o essersi drogati. «Non avremo alcuna tolleranza - assicura il comandante provinciale della polizia stradale Antonio Capodicasa - con tutti quelli che verranno sorpresi alla guida ubriachi o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Questi episodi non possono essere tollerati perché mettono a repentaglio la vita di tante persone».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook