INFRASTRUTTURE

Porto di Augusta, in arrivo investimenti per 348 milioni di euro

di
Il nuovo piano nazionale, varato dalla presidenza del Consiglio dei ministri, ha ribadito la centralità della rada che si conferma al settimo posto in Italia

AUGUSTA. Il porto di Augusta è il settimo porto in Italia su 24 per traffico di merci con 300 milioni di tonnellate e contro il diciannovesimo di Catania che può contare, in un anno, solo su 27 milioni di tonnellate di merci. E mantiene, inoltre, la sua qualifica di porto Core. Lo dice, nero su bianco, il nuovo piano nazionale della portualità approvato dal Consiglio dei ministri solo giovedì scorso che ricorda che nel triennio 2015.-2017 per il porto megarese si prevedono investimenti per 348 milioni di euro, segno del ruolo strategico ormai riconosciuto.

"Il piano strategico è un inno al porto, che ha un ruolo centrale negli investimenti e strategie future - ha detto ieri mattina in conferenza stampa il parlamentare regionale Enzo Vinciullo- all'interno dello sviluppo del Mezzogiorno viene inserito il sistema portuale siciliano in cui Augusta è la dominatrice del mercato siciliano per traffico ro-ro e da sola supera Messina e Milazzo, Ravenna, Napoli ed è quasi quanto Taranto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook