POLEMICHE

Servizio Ast, è scontro fra la Cgil e il Comune di Siracusa

di
Il responsabile della Filt Uccello si schiera con l’azienda e attacca l’amministrazione di palazzo Vermexio. Prese di mira le prestazioni dei bus navette elettrici

SIRACUSA. La Filt Cgil parte all’attacco dell’amministrazione comunale per difendere l’Ast e chiede un confronto immediato al sindaco e all’assessore alla Mobilità. Ponendo tutta una serie di quesiti sulla gestione del servizio di bus navette che serve Ortigia ed arriva fino alla borgata santa Lucia. Un servizio che il Comune ha attivato già da un anno, per sopperire alle carenze di un servizio Ast che fa acqua da tutte, ed il cui bilancio è stato positivo sia per quanto riguarda l’utenza cittadina che quella turistica.

Il Comune ha già espresso l’intenzione di prendersi carico dell’intero servizio cittadino usufruendo dei fondi della Regione. A prendere posizione sulla vicenda è per la Filt il segretario Vera Uccello. Tirando in ballo le batterie da ricaricare, il fatto che il servizio «ricopre appena Ortigia e le vie limitrofe», ponendo interrogativi sulla Util service, la formazione e l’inquadramento contrattuale degli autisti, la sicurezza degli utenti. «Una gestione non chiara e raffazzonata - dice Uccello - dove non si capisce neanche chi è il conducente chi il manutentore e addirittura chi è il responsabile dell’esercizio dell’attività che gestisce il servizio pubblico».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook