COMUNE

I «tagli» ai gettoni dei consiglieri di Siracusa, un fondo per i lavori nelle scuole

di
Presentato un atto di indirizzo per inserire una voce specifica in bilancio

SIRACUSA. Un capitolo nel bilancio destinato a interventi negli istituti scolastici cittadini. I consiglieri comunali hanno deciso di passare dalle parole ai fatti presentato in aula un atto di indirizzo che impegnerà l’amministrazione a prevedere una voce specifica, da inserire nel bilancio preventivo, mettendo in cantiere interventi di manutenzione nelle scuole della città. Le risorse sono quelle risparmiate con il taglio al tetto massimo che ciascun consigliere può percepire con il gettone di presenza di 65,55 euro lordi a seduta.

Dopo l'esplosione dello scandalo «gettonopoli», con l’elevato numero di sedute di commissioni consiliari e l'indagine portata avanti dalla Procura, oltre all'ipotesi voluta dalla Regione, i consiglieri, che stavano già lavorando a delle modifiche, hanno varato il nuovo sistema di funzionamento del consiglio comunale. Un sistema che ha visto il taglio da otto a cinque delle commissioni consiliari, il tetto massimo per ciascun consigliere sceso da 1.694 a poco più di mille euro lordi e l'obbligo di concentrare le sedute di commissione solo in tre giorni a settimana in maniera tale da limitare anche le spese per i rimborsi ai datori di lavoro che hanno tra i loro dipendenti consiglieri comunali. Complessivamente il nuovo sistema consente al Comune di risparmiare 300 mila euro l'anno, una cifra che i consiglieri avevano promesso di destinare proprio alle scuole.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X