COMUNE

I «pass» per Ortigia, il vicesindaco: pronti altri posti per le auto dei residenti

di
I disagi degli abitanti del centro storico sono stati analizzati nel confronto con il vicesindaco e l’assessore Grasso. Chiesti maggiori controlli sulle autorizzazioni

SIRACUSA. Il Comune deve rivedere l’intero sistema di rilascio dei pass di accesso e sosta in Ortigia, soprattutto riferito alle autorizzazioni a favore di alberghi, b&b, affittacamere e case vacanze. Ma anche effettuare accertamenti sui pass per i disabili. Incrementare la vigilanza sul rispetto della Ztl e sui dehors. Combattere ogni forma di abusivismo, da quello dei posteggiatori a quello degli stalli non autorizzati. E creare nuovi posti auto per chi in Ortigia ci vive. I primi interventi da subito con la nuova segnaletica orizzontale che sta interessando il centro storico.

Tutti temi che ieri mattina sono stati affrontati nella sede del consiglio di circoscrizione Ortigia, su iniziativa del presidente Salvo Scarso, nel confronto tra residenti e amministrazione comunale. Presenti il vicesindaco Francesco Italia e l’assessore alla Mobilità Antonio Grasso. Innumerevoli le questioni poste sul tavolo: dalle difficoltà a trovare un posto auto vicino casa, all’impossibilità di uscire dalla propria abitazione perchè dinanzi l’ingresso c’è un’auto parcheggiata, dalla musica che fino alle 4 di notte arriva dalla zona di castello Maniace, ai pubblici esercizi che in assenza di autorizzazioni o di licenze parziali finiscono con l’occupare strade e piazze oltre i limiti. Insomma una vera e propria giungla.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X