ARCHEOLOGIA

Colonne e capitelli di chiesa bizantina recuperati a Marzamemi

I preziosi reperti, provenienti dalla Turchia e dalla Tessaglia, costituivano il carico di una nave affondata nelle acque antistanti

SIRACUSA. I finanzieri della sezione operativa navale aretusea e del reparto operativo Aeronavale di Palermo hanno recuperato colonne, capitelli e un frammento di pulpito di una chiesa bizantina del VI sec. d.C.. I preziosi reperti, provenienti dalla Turchia e dalla Tessaglia, costituivano il carico di una nave affondata nelle acque antistanti la località di Marzamemi (Siracusa).

Il recupero è avvenuto nell'ambito della campagna di scavi del cosiddetto relitto «Marzamemi II», eseguita con la supervisione dell'archeologo Bruno Nicolò della Soprintendenza del Mare di Palermo e del professore Justin Leidwanger della Stanford University.

La campagna di scavi subacquei, iniziata nel 2013, è una delle più importanti nel Mediterraneo. I reperti sono stati consegnati per le operazioni di conservazione e restauro al museo «Del Palmento di Rudinì», a Marzamemi

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X