SANITA'

Muore dopo un intervento di ernia al disco, esposto in procura a Siracusa

di

SIRACUSA. Ricoverata per un’ernia al disco è morta dopo due interventi, uno lungo dieci ore, a causa di un infarto. La Magistratura ha aperto un’inchiesta sulla morte di Maria Pia Mattia Di Prima, una donna di 61 anni, che ha subito due operazioni chirurgiche, tra giovedì e venerdì, nella clinica «Villa Azzurra».

I familiari della sessantunenne hanno presentato una denuncia ai carabinieri e il sostituto procuratore Vincenzo Nitti sta adesso coordinando l’inchiesta che ha visto l’iscrizione nel registro degli indagati di sei persone tra medici, anestesisti e infermieri. A raccontare quanto accaduto è il genero della donna, Sebastiano Di Franca. «Mia suocera - racconta l’uomo - giovedì ha subito un intervento di ernia al disco. L’operazione è iniziata alle 9 del mattino ed è andata avanti fino alle 19. All’inizio ci hanno detto che tutto era andato bene». Poi però, secondo quanto raccontano i familiari, qualcosa sarebbe andato storto. «Ci è stato spiegato che mia suocera doveva rientrare subito in sala operatoria - ha aggiunto Di Franca -. Abbiamo chiesto se la cosa fosse possibile e se potevano esserci problemi con l’anestesia ma l’operazione è comunque iniziata alle 20 per concludersi all’1». Il giorno dopo i problemi sembrano non finire.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook