POLIZIA

Spinge un bimbo di 5 anni giù da un balcone, uomo denunciato a Noto

Il piccolo miracolosamente è finito in una tettoia che ha fermato la caduta

NOTO. In stato di totale ubriachezza ha prima picchiato un operatore di un centro di accoglienza e poi spinto dal balcone un ragazzo di cinque anni rischiando di farlo morire. Sono stati gli agenti del commissariato di Noto a bloccare e denunciare all’autorità giudiziaria M.A., un nigeriano di 28 anni. L’uomo dovrà adesso rispondere dell’accusa di maltrattamenti. Secondo quanto spiegato dagli agenti guidati da Giuseppe Grienti, il ventottenne è sbarcato lungo la costa nei giorni scorsi dopo un viaggio a bordo di una carretta del mare.

Subito dopo lo sbarco è stato trasferito in uno dei centri di accoglienza della provincia. L’uomo, però, avrebbe alzato troppo il gomito e completamente ubriaco si sarebbe scagliato, senza alcun motivo, contro uno degli operatori del centro di accoglienza. Non contento si sarebbe poi avvicinato a un bambino di 5 anni che si trovava in un balcone della struttura. Una volta accanto al piccolo lo avrebbe spinto con forza facendolo precipitare nel vuoto. Per fortuna, proprio sotto il balcone c’era la tettoia dell’ingresso del centro. Il bambino è così finito sulla tettoia, immediatamente sotto il balcone senza riportare ferite gravi ed evitando così un volo di oltre tre metri che avrebbe certamente avuto conseguenze ben più gravi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook