CIRCOSCRIZIONE

Ztl in Ortigia, contestato il Comune

di

Il presidente Scarso: «No all’ampliamento dell’area pedonale»

polemiche, ztl, Siracusa, Politica

SIRACUSA. Botta e risposta tra consiglio di circosrizione di Ortigia e Comune sull’individuazione di nuove strade in cui far scattare la Ztl ampliando l’isola pedonale. Per il presidente della circoscrizione Salvo Scarso, ed i consiglieri Salvatore Gibilisco e Raffaele Grienti si tratta di scelte penalizzanti per i residenti. Ma per il Comune la finalità è invece garantire il posto auto ai residenti.

«Il provvedimento di pedonalizzazione con accesso e sosta riservato esclusivamente ai residenti - dice il vicesindaco Francesco Italia - nasce al fine di tutelare gli stessi residenti a discapito dei numerosi non residenti che continuano ad occupare abusivamente zone centralissime dove in assenza di strisce e di apposite restrizioni, esiste tuttora il parcheggio libero e selvaggio a tutte le ore e da parte di chiunque». L’attenzione è rivolta alla pedonalizzazione di vicolo primo alla Giudecca, via delle Vergini, via della Conciliazione, via san Martino, e un tratto di via Logoteta. «Non si capisce - dice Scarso - quale sia il criterio di individuazione delle strade da pedonalizzare ma a nostro avviso sono state messe in atto delle discriminazioni. Inoltre su alcune arterie come via delle Vergini avevamo avuto assicurazioni sull’installazione di stalli per i residenti».

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati