GUARDIA DI FINANZA

Fatture false e truffa alla Regione, denunciate due società ad Augusta

SIRACUSA. La Guardia di Finanza di Augusta (Sr), ha denunciato due amministratori di due società di capitali, per i reati di truffa e frode in danno della Regione Sicilia, nonchè per reati fiscali, realizzati in concorso tra loro.

I finanzieri - dice una nota della Gdf - hanno individuato il modus operandi che prevedeva l'utilizzo di fatture ed altri documenti falsi, attraverso i quali avere accesso indebitamente alle risorse erogate dalla Regione Siciliana e sottraendo al fisco gli utili di esercizio non dichiarati destinati, quindi, all'arricchimento personale.

La verifica fiscale  ha riguardato società di produzione di energia elettrica. Secondo l'accusa le due società «avevano indebitamente beneficiato di tre contributi agevolativi inerenti i finanziamenti per la realizzazione di due impianti fotovoltaici e di quello di biomasse, erogati dalla Regione Siciliana per 5,4 milioni di euro. L'indebita percezione dei finanziamenti è stata successivamente assoggettata alla tassazione quale "provento
illecito".

I rappresentanti legali delle società sono stati segnalati alla procura per utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per un importo complessivo di 1,7 milioni; omessa presentazione delle dichiarazioni annuali con un'evasione fiscale di 5,9 milioni; indebito utilizzo di un credito di
imposta per complessivi di 380 mila; truffa aggravata nei confronti di Ente pubblico. Infine è stata informata la Procura della Corte dei Conti di Palermo per il danno erariale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook