TRASPORTI

Siracusa, il Comune contro l'Ast: "Solo due linee, situazione inaccettabile"

SIRACUSA. «L'Ast assume un atteggiamento  inaccettabile, disinteressandosi delle esigenze dell'utenza e  impedendo, in piena estate, il diritto dei siracusani a muoversi.  Se non è più interessata al servizio, lo dica chiaramente e si  mettano quelle risorse regionali a disposizione del Comune».   Lo afferma il sindaco, Giancarlo Garozzo, commentando il taglio di  «almeno otto corse urbane a causa di mezzi guasti e non riparati».

Attualmente, fanno sapere dal Comune, l'Azienda siciliana  trasporti garantisce solo due linee: la 23 che collega la città  all'Arenella, e la 25 che porta fino al Belvedere.  «Una situazione insostenibile - attacca il sindaco - che si  registra con sempre maggiore frequenza e la cui durata è  sconosciuta. Non oso pensare che giornata sarebbe quella di oggi  senza i bus del Comune che, almeno, consentono a cittadini e  turisti di muoversi lungo le direttrici maggiormente frequentate.  La cosa grave - prosegue Garozzo - è che i nostri uffici sono  stati informati solo stamattina dall'azienda. Oltre al danno, la  beffa di un atteggiamento per lo meno irrispettoso dei rapporti  istituzionali. La verità è che l'Ast, oggi, dispone di un parco  mezzi obsoleto, per cui le macchine si guastano spesso. Più di  una volta, ha manifestato l'intenzione di abbandonare il settore  del trasporto urbano. Chiediamo solo alla Regione di prenderne  atto - conclude il sindaco - e di metterci in condizione di  effettuare un servizio che, in ogni caso, sarebbe migliore  dell'attuale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X