OSPEDALE

Donna incinta perde il bambino a Siracusa, acquisite tutte le cartelle mediche

di

SIRACUSA: Ha partorito ieri mattina la trentaquattrenne che lunedì mattina si è presentata all’ospedale «Umberto I» con il proprio feto di 21 settimane ormai privo di vita. La donna, 34 anni, residente nella zona di via Italia, ha denunciato di aver subito una aggressione a pugni e bastonate nella mattinata di lunedì.  Per questa ragione, dopo aver denunciato quanto accaduto alle forze dell’ordine, si è presentata al pronto soccorso della struttura sanitaria cittadina dove i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte del piccolo che portava in grembo. L’equipe medica del reparto di Ostetricia e Ginecologia, coordinata da Antonino Bucolo, ha poi avviato le procedure per indurre il parto alla trentaquattrenne, alla quarta gravidanza. Come previsto dalle procedure i medici hanno messo a disposizione della Procura tutta la documentazione sulla donna che resta ricoverata all’«Umberto I» ma si trova in buone condizioni di salute. Non è stato invece possibile, almeno in questa fase, stabilire a quando risalga la morte del piccolo di 21 settimane. S

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X