SERIE D

Il Noto sogna il rispescaggio in Lega Pro

NOTO. Il Noto si gioca la possibilità di essere ripescato in serie C. La notizia c'è ed è di prima mano. Nella tarda serata di mercoledì Graziano Zani, presidente del Noto, ha ricevuto una telefonata da parte dei dirigenti della Lega. Chiaro il messaggio: per il Noto c'è la possibilità di un ripescaggio considerato che la società granata, da cinque anni in serie D, avrebbe le carte in regola per l'iscrizione al terzo livello del campionato italiano di calcio. La notizia, tenuta ancora sotto silenzio dai dirigenti del Noto, presto sarà di dominio pubblico. In sostanza ci sarà da lavorare, e anche tanto.

Per cominciare l'argomento sarà al centro di un incontro col sindaco Corrado Bonfanti: si dovrà discutere dei criteri e delle procedure di ripescaggio e di quanto dovrà essere realizzato al Palatucci per poter sperare nel passaggio di categoria. Il rettangolo di gioco di contrada Zupparda da più di un anno è in disuso, tant'è che il Noto ha disputato le partite interne dell'intera stagione appena conclusa a Palazzolo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook