BENI CULTURALI

A San Giovannello ritornano i matrimoni dopo un secolo

di

SIRACUSA. L’ultimo matrimonio celebrato nella chiesa di San Giovannello, in Ortigia, risaliva a cento anni fa. Ieri una coppia di siracusani, Natale Calafiore e Melania Arangio, ha coronato il suo sogno pronunciando il fatico «sì» all’interno dell’edificio sacro tra i più suggestivi del centro storico. Non si è trattato di un evento sporadico, bensì il ritorno alle celebrazioni religiose nell’antica chiesa «senza tetto». Ed oggi, alle 10,30, proprio per «festeggiare» la riapertura al culto è in programma un corteo per le vie del quartiere che si concluderà con la celebrazione della messa nella chiesa «all’aperto» nel cuore di Ortigia.

Per anni l’edificio religioso è stato utilizzato come un contenitore culturale, per le iniziative di teatro, ma anche eventi musicali, nonché nei percorsi turistici tra i monumenti della Giudecca. Adesso dopo anni e con l’insediamento del nuovo parroco don Flavio Cappuccio, che guida la parrocchia dell’Immacolata, la riapertura per le celebrazioni religiose, per restituirla così ai residenti del quartiere che potranno ogni sabato sera alle 18 assistere alla santa messa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X