L'ORDINANZA

Divieto di sedersi sulla scalinata del Duomo: è polemica a Siracusa

di

SIRACUSA. «Una ordinanza inutile. I divieti al bivacco in aree monumentali e di pregio già esistono. Semmai il problema è farli rispettare e fare in modo che la città si presenti pulita e ordinata, come adesso non è». I consiglieri comunali di opposizione ieri mattina sono tornati alla carica sulla vicenda riguardante l' ordinanza emessa nei giorni scorsi dal sindaco Giancarlo Garozzo attraverso la quale "si vieta di sedersi sui gradini del Duomo qualora questo impedisca l' ingresso alla Cattedrale", e soprattutto "si vieta il bivacco con la consumazione dunque di alimenti e bevande sul sagrato". Il tutto a tutela del decoro e della pulizia della zona. Una ordinanza dunque che continua a fare discutere. Sebbene poi gli obiettivi siano alquanto condivisi.
L' opposizione sui gradini ieri mattina i consiglieri di opposizione si sono simbolicamente seduti sulla scalinata del Duomo, già affollati da decine di studenti in gita di istruzione, spiegando i motivi delle loro riserve e proteste. Qualche assente all' appello, ma erano in piazza Simona Princiotta, Cetty Vinci, Massimo Milazzo e Salvo Ca stagnino. «Il divieto di bivacco è già previsto nel regolamento sul decoro urbano - ha detto Milazzo non c' era dunque bisogno di un' ordinanza. Piuttosto occorre garantire pulizia e decoro in tutta la città.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook