INCIDENTE

Augusta, la morte di Romano: no all’autopsia

di

AUGUSTA. Ha suscitato grande sgomento e tristezza ieri ad Augusta la notizia della morte, improvvisa e tragica, di Domenico Romano, il cinquantaquattrenne augustano deceduto, nel tardo pomeriggio di sabato all'ospedale «Cannizzaro», dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale autonomo sulla statale 193. L'uomo, che tutti chiamavano Mimmo e che proprio ieri, festa del patrono di Augusta, san Domenico avrebbe festeggiato il suo onomastico, era molto conosciuto anche perchè, dopo aver affidato la gestione della ditta di pulizie al figlio, aveva aperto qualche anno fa una rivendita di tabacchi in via Adua, nella zona di Terravecchia, che gestiva insieme alla moglie alla figlia.

In tanti lo ricordano, dietro a quel bancone a vendere sigarette, come un uomo mite e garbato, che rispondeva sempre con gentilezza e che non era difficile incontrare anche a spasso con l'inseparabile Leo, il cagnolino che spesso portava in giro e che lo seguiva ovunque andasse. Non lo aveva portato con sè quel sabato mattina quando, intorno alle 10,30, il suo appuntamento con il destino era su un tratto della statale 193, che collega l'asse attrezzato di Augusta alla statale 114 per Siracusa. E su cui il cinquantaquattrenne stava viaggiando con la sua «Fiat Cinquecento» di ritorno da Siracusa.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook