IL CASO

Pochi vigili a Noto, il Comune corre ai ripari

di

NOTO. Organico carente, personale insufficiente a coprire i diversi servizi in città e nel vasto territorio e, cosa che più d’ogni altra amareggia e sconforta i diretti interessati, l’attesa del pagamento degli arretrati: è la reale immagine del Comando di Polizia municipale di via Angelo Cavarra. I problemi ci sono, e anche da tempo. Troppo tempo. Le unità in forza al comando centrale sono appena ventidue, di cui nove full-time e tredici part-time (sono gli ex articolisti) oggi, a seguito della nota vicenda legata alla stabilizzazione, con funzioni di ausiliari del traffico.

Personale, sono i numeri a dirlo, del tutto carente per assicurare in modo efficiente i vari servizi. Tant’è che per affrontare in modo adeguato la festa di Primavera appena conclusasi, il Comune per fronteggiare la carenza di personale proprio ha chiamato, seppure per soli tre giorni, i rinforzi, e a Noto sono arrivati da Siracusa e Ragusa, in regime di straordinario, quaranta vigili urbani. Ed è polemica, specie per il mancato pagamento di alcune indennità.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook