IL CASO

I badanti scomparsi a Siracusa, l'imprenditore si difende

di

SIRACUSA. «Il mio cliente è sereno e su questa spiacevole vicenda è innocente». A prendere posizione è l’avvocato Dario Lombardo, difensore di Giampiero Riccioli, l’imprenditore di 47 anni indagato dalla Procura per duplice omicidio. L’inchiesta, coordinata dal sostituto, Antonio Nicastro, poggia sulla scomparsa di Alessandro Sabatino, 40 anni, e di Luigi Cerreto, 23 anni, entrambi originari di Caserta, arrivati poco più di un anno fa in città rispondendo ad un annuncio di lavoro del quarantasettenne, che cercava badanti per accudire nella villetta in contrada Tivoli il padre, un anziano di 80 anni. Le indagini, condotte dagli agenti della Squadra mobile, si fondano sull’ipotesi che i due campani siano morti, sebbene i corpi non siano stati mai trovati.

"Stiamo collaborando – spiega l’avvocato Dario Lombardo, legale del quarantasettenne - con la magistratura, anzi il mio cliente sta fornendo ogni informazione in suo possesso". Secondo gli inquirenti, l’imprenditore avrebbe avuto un ruolo in questa vicenda dai contorni ancora poco chiari anche se i magistrati ed i poliziotti sono abbastanza certi che tra i due scomparsi e l’imprenditore ci sono stati dei diverbi, presumibilmente di carattere economico.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook