immigrati, immigrazione, migranti, Siracusa, Cronaca
IMMIGRAZIONE

Casi sospetti di varicella e scabbia: 150 migranti in isolamento ad Augusta

AUGUSTA. Circa 150 dei 675 migranti arrivati ieri su nave Vega ad Augusta sono stati messi in isolamento nel porto Siracusano per casi sospetti di varicella e scabbia. Lo hanno disposto i medici a scopo precauzionale contro un possibile rischio di contagio. Lo si apprende da fonti operative sul posto. I migranti arrivati ieri nel porto di Augusta sono apparsi molto provati fisicamente. Agli investigatori del Gruppo investigativo contrasto all'immigrazione clandestina (Gicic) della Procura di Siracusa hanno detto di essere "rimasti per lungo tempo, alcuni mesi, chiusi in capannoni in Libia" con "pochi viveri", "trattati male" e di "avere pagato tra 1.000 e 2.000 euro a persona". Il deperimento organico avrebbe favorito l'insorgere e la diffusione di varicella e scabbia.

Intanto, due operazioni di salvataggio nel Canale di Sicilia sono state attivate, ieri, dopo le segnalazioni dell'equipaggio di un Atr 42 del comando operativo aeronavale della guardia di finanza. Nel primo caso, una motovedetta delle Fiamme gialle ha recuperato una ventina di migrante, nel secondo sono state soccorse 530 persone su un peschereccio in difficoltà, che sono stati presi a bordo della nave della marina militare Foscari.

LA PICCOLA GIFT. Si chiama Gift, la bambina nata sul rimorchiatore Asso 29 e arrivata a Pozzallo ieri mattina insieme alla madre di origine nigeriana. Madre e neonata sono ricoverate nell'ospedale Maggiore di Modica e oggi hanno ricevuto la visita del direttore generale dell'Asp 7, Maurizio Aricò. La bambina pesa 3,3 chili. La mamma Stefany ha voluto chiamarla Gift, che in inglese significa dono, proprio per il regalo che ha ricevuto nella traversata dalla Libia alla Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati