CONTROLLI

Blitz dei Nas a Noto, ristoratore finisce nei guai

di
Mano pesante per un ristoratore, che ha la sua attività nella zona del centro storico, perché avrebbe spacciato per fresco il pesce che, in realtà, era surgelato

NOTO. Ammontano a poco meno di 5 mila euro le multe ai danni di tre commercianti di Noto incappati nei controlli dei carabinieri e della polizia municipale. Mano pesante per un ristoratore, che ha la sua attività nella zona del centro storico, perché avrebbe spacciato per fresco il pesce che, in realtà, era surgelato. Uno stratagemma che gli avrebbe consentito, secondo quanto sospettano gli inquirenti, di incassare più soldi dai suoi clienti, convinti di mangiare del cibo appena preso dal mare.

È bastato compiere una verifica sull’origine del pesce per comprendere il trucco del ristoratore ma i suoi guai non sono finiti. È stata compiuta un’ispezione dai militari del Nas di Ragusa che si è soprattutto concentrata nelle cucine del locale e da quanto fanno sapere dal comando della Compagnia di Noto sono state riscontrate delle carenze igieniche a cui il gestore dovrà rimediare per non vedere seriamente compromessa la sua attività.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X