CARABINIERI

Fucile e pistola in magazzino, un arresto a Rosolini

I militari hanno prima accertato il furto di energia elettrica mediante manomissione del contatore ed all'allaccio diretto alla rete pubblica

arresto, rosolini, Siracusa, Cronaca

SIRACUSA. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato con l'accusa di porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo, alterazione di armi, furto di energia elettrica e ricettazione Sebastiano Di Pietro, 39 anni, di Rosolini. I militari hanno prima accertato il furto di energia elettrica mediante manomissione del contatore ed all'allaccio diretto alla rete pubblica.

Nel corso della perquisizione domiciliare, in un magazzino adibito al deposito di attrezzi agricoli, i militari hanno trovato, all'interno di una cassapanca nascosta da una coperta, un fucile con canne mozzate con 2 cartucce calibro 12 in canna, una cartuccera con altre 36 cartucce calibro 12, una pistola a salve privo di tappo rosso ed una carabina ad aria compressa. Trovato anche materiale probabilmente frutto di furti degli ultimi mesi: attrezzi da lavoro, attrezzi per il giardinaggio e l'edilizia, attrezzatura varia per la potatura, un motozappa, un decespugliatore, un gruppo elettrogeno, svariati trapani e smerigliatrici, due computer portatili, un ipad ed un set di bicchieri in cristallo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati