RACCOLTA RIFIUTI

Ritardi negli stipendi, i netturbini alzano la voce ad Augusta

di

AUGUSTA. Sono ancora in attesa di ricevere la retribuzione del mese di febbraio, che per contratto viene pagato il decimo giorno del mese successivo, i lavoratori della «Pastorino», la ditta che cura per conto del Comune il servizio di Igiene ambientale che trascorreranno una Pasqua senza stipendio. E che non escludono forme di protesta che potrebbero portare a lasciare la spazzatura dentro i cassonetti. Ieri un gruppo di netturbini si è recato al Comune per cercare di parlare con uno dei tre commissari straordinari dell’Ente, che però è arrivato ad Augusta solo nel pomeriggio.

«Sembra di essere tornati indietro di due anni – hanno detto i lavoratori - siamo preoccupati anche per il silenzio della società che non fa sapere nulla e finora, nonostante ci sia un ritardo di oltre 20 giorni, che si somma agli altri 20 giorni di ritardo dello stipendio di gennaio, abbiamo continuato a lavorare con grande spirito di sacrifico. Ma adesso siamo stanchi e sfiduciati . Ognuno di noi ha famiglia e sarà una Pasqua triste per noi. Tra l’altro tra qualche giorno scatta anche la mensilità di marzo».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook