MUNICIPIO

Maxi risarcimenti, ecco tutte le richieste al Comune di Siracusa

di
Un’eredità pesante per l’amministrazione Garozzo, il dirigente dell’ufficio legale: le otto cause di maggior valore prima del ’99 non avrebbero potuto essere promosse

SIRACUSA. È una eredità pesante quella che a partire dagli inizi del 2000 con l’amministrazione Bufardeci si ritrova oggi a gestire il sindaco Giancarlo Garozzo. Una ”eredità”, si fa per dire, rappresentata da contenziosi milionari e richieste di risarcimento con cifre da sei zero. L’ultima in ordine di tempo è quella annunciata, ma non ancora notificata a palazzo Vermexio, della società Elemata Maddalena che, chiamando in causa questa volta i consiglieri comunali che hanno votato la delibera per la salvaguardia dell’area della Pillirina, ha chiesto una risarcimento di 130 milioni di euro.

Che si va ad aggiungere a quello di 80 milioni, già approdato al Tar, presentato contro l’ente Comune e la Regione. Quella di Elemata è solo una delle mega richieste di risarcimento che a vario titolo sono finite sui tavoli dell’ufficio legale del Comune retto da Salvatore Bianca. Che evidenzia come «da quando nell’ordinamento è stato introdotto il principio del risarcimento del danno da ritardo nella conclusione dei procedimenti amministrativi e da violazione di interessi legittimi, le amministrazioni pubbliche debbono muoversi con maggiore cautela nell’assunzione delle decisioni».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook