EMERGENZA SBARCHI

Priolo, Protezione civile: "Pronti a una nuova ondata di migranti"

di
Stimato il doppio degli arrivi rispetto ai 45 mila dello scorso anno. Sono state 176 le persone portate in ospedale, 313 i casi di scabbia

PRIOLO. «La previsione di arrivi di migranti sulle nostre coste a partire dalle prossime settimane è del doppio rispetto ai 45 mila rilevati nello scorso anno». Lo ha ribadito il dirigente responsabile della Protezione civile della provincia, Biagio Bellassai, intervenendo ieri nel salone del Cerica di Priolo, in contrada Cava Sorciaro, alla giornata di formazione su prevenzione sanitaria e migrazione, rivolta ad oltre 250 operatori della Protezione civile di tutta la provincia e provenienti anche da Ragusa e Catania.

L'incontro è stato promosso dal Dipartimento regionale di Protezione civile insieme all'Asp provinciale. «Ci attendiamo un flusso di migranti ingente già da aprile - ha detto Bellassai - non solo dal Medio Oriente, ma anche dall'Africa settentrionale. Abbiamo attrezzato una struttura con 400 posti al porto di Augusta che sarà la base operativa nella Sicilia sud-orientale». I dati sul ricorso alle strutture sanitarie e le principali patologie riscontrate sui migranti accolti nei mesi scorsi sono stati delineati dal responsabile del servizio di 118 per il presidio territoriale dell'Asp, Gioacchina Caruso.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X