COMUNE

Tassa rifiuti 2014, ad Augusta già incassati due milioni di euro

di

AUGUSTA. È finora di quasi due milioni l’incasso della Tari 2014 relativa alle prime due scadenze delle bollette della spazzatura, la cui terza rata scade il trenta aprile e l’ultima il trenta giugno. Una cifra ritenuta «congrua» dal sovraordinato per le questioni finanziare Fortunato Pitrola, che la ritiene in linea con i pagamenti delle bollette degli anni passati e che stima che alla fine dell’anno l’ente dovrebbe incassare almeno sei milioni di euro, considerando che c’è sempre una quota di evasori.

La cifra però appare non troppo alta se si pensa che con le bollette il Comune copre il costo totale del servizio di gestione dei rifiuti che, per il 2014, ammontava a 9 milioni e 219 mila euro. Della somma fanno parte i 6 milioni e 144 mila dell’appalto per la raccolta e lo smaltimento degli rsu da anni affidato in proroga alla «Pastorino», a cui la commissione straordinaria del Comune ha concesso l’ennesima proroga fino al 31 marzo, i due milioni e 221 mila euro del conferimento in discarica e i 14 mila della differenziata, i 400 mila euro del servizio di riscossione affidato alla Publiservizi, 343 mila e 519 euro per il pagamento degli interessi del mutuo.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X