VIA TESTAFERRATA

Aggredito il primario del reparto di chirurgia dell'ospedale Umberto I

di
Contro il medico si sarebbe scagliato un parente di un paziente di 77 anni morto in corsia

SIRACUSA. Si è scagliato contro il primario del reparto di Chirurgia dell’ospedale «Umberto I» dopo la morte di un parente che era ricoverato da circa una settimana. L’aggressione è avvenuta ieri mattina, intorno alle 10,30, poco dopo il decesso di un paziente di 77 anni, originario di Augusta, ma, per fortuna, il medico non ha riportato ferite. Per qualche minuto, si sono vissuti momenti di grande apprensione nel reparto a causa delle urla da parte del familiare, che, evidentemente, non si era rassegnato all’idea della morte della vittima. Dal racconto di alcuni testimoni, il pensionato sarebbe stato accompagnato nella struttura sanitaria di via Testaferrata la settimana scorsa ma nelle ultime ore ci sarebbero state delle complicazioni che lo hanno spinto alla morte. Il suo cuore ha cessato di battere in mattinata sotto gli occhi dei familiari che non avrebbero retto all’emozione, in particolare uno di loro. Ci sarebbero stati dei tentativi dei soccorritori per tenerlo aggrappato alla vita ma è stato del tutto inutile. I parenti avrebbero voluto delle spiegazioni e quelle che gli sarebbero state date non hanno placato il dolore.

Quando, ai loro occhi, si è presentato il primario di Chirurgia al presunto aggressore sono saltati i nervi. Tutto, comunque, si sarebbe consumato nello spazio di qualche minuto, poi quell’uomo è stato calmato ma, al momento, non sembra che la famiglia abbia deciso di presentare una denuncia in Procura.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook