CARABINIERI

Raffica di furti nel centro storico di Siracusa

di
Gli ultimi «colpi» messi a segno ai danni della pizzeria «Spizzica» e del negozio «Trussardi» in corso Matteotti. Le indagini concentrate su due sospettati

SIRACUSA. Sono tornati i saccheggi ad Ortigia, dopo una breve pausa sancita dagli arresti e dalle denunce dei carabinieri e della polizia. Uno degli ultimi colpi è stato messo a segno ai danni di una pizzeria, ”Spizzica” nella zona della Fontana Aretusa, a due passi dal Castello Maniace ma nel mirino è finita un’altra attività commerciale, il punto vendita «Trussardi» nel cuore di Corso Matteotti. Il piano, in quest’ultimo caso, è fallito ma cresce la preoccupazione dei commercianti e soprattutto dei residenti del centro storico. I ladri hanno ripulito qualche appartamento ma le indagini dei carabinieri avrebbero permesso di nutrire dei forti sospetti nei confronti di due giovani, entrambi con precedenti penali, sui cui si sono posati pure gli occhi degli agenti di polizia. A quanto pare, sono due sorvegliati speciali, con il vizio per i furti ma anche per le rapine, che si guadagnano da vivere rubando e vendendo al mercato nero la refurtiva.

Gli inquirenti, coordinati dalla Procura, ritengono che non facciano parte, almeno sotto l’aspetto organico, di quel gruppo, arrestato dai militari della stazione di Ortigia nell’operazione «Vicolo cieco», conclusa con 5 provvedimenti di custodia cautelare spiccati dal giudice per le indagini preliminari del tribunale. Sono, per il momento, solo delle ipotesi, fatto sta che gli investigatori ne stanno studiando i movimenti ormai da giorni, del resto ci sono delle indagini su una serie di furti, commessi nei mesi scorsi, i cui responsabili non sono stati scoperti.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X