AMMINISTRATIVE SUPPLEMENTARI

Comunali a Rosolini, Incatasciato e Giuca alleati

di
Vincendo il primo non cambierebbe nulla ai fini del risultato definitivo; in caso di successo del secondo si andrebbe al ballottagio

ROSOLINI. A Rosolini è “fusione” tra i due candidati a sindaco Pippo Incatasciato e Giovanni Giuca. Le due correnti concorreranno assieme alle prossime elezioni comunali del 15 e 16 marzo per eleggere il sindaco di Rosolini, con Incatasciato che si ritirerà dalla competizione in quanto penalizzato dal “principio di conservazione”, che lo esclude da poter concorrere a diventare sindaco. In questo senso si capirà se il nome di Incatasciato potrà essere ritirato dalle schede elettorale oppure meno, in ogni caso il progetto politico è avviato. Una sorta di “attacco a due punte”, così come è stato definito, che ha trovato nel “programma in comune” delle due coalizioni le basi su cui si fonda un accordo che fino all’anno scorso sembrava improbabile.

“Un accordo che non riguarda noi ma la città – ha detto Pippo Incatasciato - in quanto se fossimo rimasti all’angolo avremmo avvantaggiato quel sistema che in campagna elettorale abbiamo combattuto. Corrado Calvo, infatti, ha gettato la maschera sia dal punto di vista politico e amministrativo facendo accordi sottobanco che oggi si sono palesati. Aveva promesso che avrebbe rivalutato il centro storico ed invece ha iniziato rivalutando contrada Zacchita con un centro commerciale”. I punti in comune del programma, infatti, vedono il diniego al centro commerciale, al progettualità sulla raccolta differenziata, sulla rivisitazione della pianta organica comunale, la vicenda tributi e, soprattutto, il piano regolatore generale “scaduto da sette anni e non ancora rivisitato. Ci siamo confrontati con Giuca -aggiunge Incatasciato-, ed abbiamo visto che i nostri due programmi erano compatibili rispetto ai punti che ci hanno visto in contrasto. Oggi non abbiamo fatto altro che rivisitare il nostro progetto includendo la parte politica che potrà portare esperienza e capacità per poterlo attuare nel migliore dei modi”.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook