SIRACUSA

Il comitato «Save Villa Reimann»: il recupero resta ancora bloccato

di
Il coordinatore Marcello Lo Iacono: «Negli ultimi mesi non si è mosso nulla»

SIRACUSA. «Fino a questo momento abbiamo ricevuto tante promesse ma non è cambiato assolutamente nulla». Prosegue senza sosta l’azione del comitato «Save Villa Reimann» per il recupero della struttura di via Necropoli Grotticelle.

Il coordinatore del comitato, Marcello Lo Iacono, è intervenuto ieri mattina alla trasmissione radiofonica «Ditelo a Rgs» proprio per rilanciare le richieste del gruppo di cittadini che da mesi ormai porta avanti la propria battaglia per il rispetto del testamento di Christiane Reimann e per il recupero sia dell’edificio che dell’enorme giardino esterno.

«Non si è mosso ancora nulla - racconta Lo Iacono -. L’assessore alle Politiche culturali Francesco Italia ad agosto dello scorso anno ha effettuato con noi una visita all’interno della struttura ma da allora non lo abbiamo più sentito». Tra i nodi della questione c’è anche l’accesso alla villa per effettuare ricerche.

«L’amministrazione ha assicurato che basta presentare una istanza - ha continuato Lo Iacono - ma io stesso ho presentato una richiesta due mesi fa e non ho mai ricevuto alcuna risposta».

Il Vermexio nel frattempo ha inserito il giardino di Villa Reimann nel bando per la gestione di alcuni dei siti culturali della città. L’appalto, con una spesa complessiva di 200 mila euro per tre anni, riguarda anche l’Artemision, il teatro comunale, la Latomia dei Cappuccini e prevede l’affidamento di servizi come l’apertura e la chiusura dei siti, la custodia e la pulizia, la biglietteria, le visite guidate e la distribuzione di materiale informativo.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X